XXX Convegno Nazionale

L’epidemia da virus HIV non volge al termine, contrariamente a quanto talvolta si ritiene anche da parte dei mass media. Tale errata percezione deriva anche dalla disponibilità di terapie efficaci, che hanno consentito la cronicizzazione ed il controllo della malattia, inducendo tuttavia a ritenere l’infezione da HIV come un problema risolto. In realtà le terapie antivirali determinano una significativa riduzione della contagiosità ed è quindi importante che tutte le persone infette siano ad essa sottoposte.

Attualmente in Italia si stimano circa 130.000 persone viventi con infezione da HIV, di cui più di 20.000 in Lombardia; i nuovi casi diagnosticati in Italia sono ogni anno circa 3500-4000 e di questi circa il 20% nella nostra regione. Oltre a ciò è da sottolineare come vi sia tuttora una rilevante proporzione di persone inconsapevoli dell’infezione, che vengono a costituire un “sommerso” quantificabile in circa il 15-20% del totale delle persone infette.

Recentemente il “Joint United Nations Programme on HIV/AIDS (UNAIDS)” dell’ONU ha lanciato una campagna per il prossimo futuro,denominata “90–90–90 – Un obiettivo ambizioso per arginare l’epidemia da HIV”. Il titolo è esplicativo degli obiettivi: entro il 2020, il 90% delle persone affette da HIV dovrà essere a conoscenza del proprio stato di infezione, il 90% degli infetti dovrà essere in trattamento antiretrovirale e il 90% di tutti i pazienti trattati dovrà raggiungere la soppressione virologica.

Gli sforzi della comunità scientifica e sociale sono quindi finalizzati soprattutto all’emersione del sommerso, in quanto la possibilità di arginare l’epidemia da HIV  non può prescindere dalla presa di coscienza del proprio sierostato da parte del maggior numero possibile di persone infette, per poterle sottoporre ad una terapia che le renda non contagiose.

L’obiettivo scelto dagli organizzatori del  XXX Convegno Nazionale ANLAIDS di quest’anno è di proporre con forza tali tematiche, non solo dal punto di vista sanitario ma anche delle ricadute psicologiche e sociali determinate dalla problematica. Il Convegno si terrà a Mantova l’1 e 2 dicembre presso il Centro Congressi Mantova Multicentre e, nella seconda giornata, dedicata agli Istituti Superiori, presso il Teatro Ariston.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *